sabato 26 maggio 2012

Giochi di ieri: la cerbottana


Oltre alla fionda anche la cerbottana è un giocattolo che gli anziani di oggi ricordano bene quando si parla della loro infanzia.
I ragazzini di oltre mezzo secolo fa esprimevano tutta la loro creatività inventando versioni inoffensive di questo strumento di caccia. Per farlo si utilizzava tutto ciò che si trovava in casa, per esempio le canne di alluminio dei vecchi lampadari o qualsiasi altro oggetto di forma tubolare che garantisse una buona gittata.
Anche nella costruzione dei proiettili l'ingegno faceva la sua parte. Di solito venivano usate delle palline di carta, di terra, o anche di sughero.
Freccette di carta arrotolare a cono e inumidite in punta con la saliva venivano sistemate in mezzo ai capelli che, per l'occasione, facevano da faretra.
C'era anche chi inseriva uno spillino sulla punta della freccia, rendendo il gioco pericoloso. Per fortuna questa brutta abitudine non era così tanto diffusa tra bimbi che, alla fin fine, giocavano alla guerra solo per divertirsi.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento